Porte scorrevoli vetro e vetri di sicurezza - Scale vetro - Porte scorrevoli vetro

  • Val di Luce

    Val di Luce

    • Novartis, Rosia

      Novartis, Rosia

      • Hotel Jkpalace Firenze

        Hotel Jkpalace Firenze

        • Palazzo Pretorio, Barberino Di Mugello

          Palazzo Pretorio, Barberino Di Mugello

          • Fiorentini Firenze S.p.A.

            Fiorentini Firenze S.p.A.

            • Lido di Camaiore, Camaiore

              Lido di Camaiore, Camaiore

              • Four Seasons Resort, Firenze

                Four Seasons Resort, Firenze

                • Hotel Minerva Firenze

                  Hotel Minerva Firenze

                  • Ospedale Le Scotte, Siena

                    Ospedale Le Scotte, Siena

                    • Hotel Glance Firenze

                      Hotel Glance Firenze

                      • Misericordia Sesto Fiorentino

                        Misericordia Sesto Fiorentino

                        • Fosso Bandito Firenze

                          Fosso Bandito Firenze

                          • KME

                            KME

Sicurezza

I vetri di sicurezza si suddividono fra vetri di sicurezza per la protezione delle persone, adatti ad evitare qualsiasi rischio di ferite gravi in caso di impatto o di caduta accidentali, e vetri di sicurezza per la protezione dei beni, che riducono gli effetti nefasti dei tentativi di effrazione o di vandalismo.Il vetro di sicurezza per la protezione delle persone può essere temprato o stratificato, a seconda del suo utilizzo. I vetri di sicurezza temprati hanno subito un trattamento termico per aumentare la loro resistenza. I vetri di sicurezza stratificati sono composti da due lastre di vetro assemblate mediante uno o più film plastici. In caso di rottura accidentale, il vetro si rompe in frammenti ma essi rimangono incollati ai film plastici.
I campi di applicazione dei vetri stratificati di sicurezza sono innumerevoli. Per quelli prescritti vi invitiamo a fare riferimento alla normativa UNI 7697 che, oltre a fornire la lista delle applicazioni, indica anche il livello prestazionale minimo imposto.